Argomento di studio: Block.one

Argomento di studio: Block.one

Lezioni dalla seconda più grande ICO nella storia del mercato di cryptomoneta

Block.one: la società offre soluzioni end-to-end per portare le aziende nel sistema di blockchain, dalla pianificazione strategica alla distribuzione del prodotto

Simbolo: EOS

Periodo della vendita di massa: dal 26 giugno 2017 al 1 giugno 2018. La vendita di massa è stata divisa in due periodi. Il primo periodo dal 26 giugno al 1 luglio 2017.

Fondi raccolti: 185 milioni di dollari (651.902 ETH). I fondi raccolti fanno diventare il Block.one la seconda ICO più grande nella storia del criptomercato.

Paese: La società è registrata alle Isole Cayman

Token nativo: EOS (ERS-20)

Tempi: mancano i dettagli della storia di investimento. Il progetto è stato annunciato nel maggio del 2017.

La squadra: La squadra ha i 21 membri. Il CEO della società e Brendan Blumer. Dal 2004 opera sul criptomercato, i suoi progetti includono lo scambio di valute virtuali in MMORPG negli Stati Uniti, la okay.com a Hong Kong e la 1Group in India. Daniel Larimer, il CTO del progetto, ha lavorato estesamente nell’industria dei blockchain negli ultimi anni. Ha fondato il cambio decentralizzato di BitShares, è co-fondatore della Steemit Inc. ed è stato il CTO di Steemit ed il CEO di Cryptonomex, Inc.

Tra i partner di Block.one troviamo l’investitore Brock Pierce, il presidente della Fondazione Bitcoin, il co-fondatore di Blockchain Capital e Ian Grigg, l’inventore del Contratto Ricardian e co-inventore della Triple-Entry Accounting.

Riguardo al progetto:

La Block.one è una società che mira a creare un nuovo software chiamato “EOS.IO software”. Questo software potrà “supportare distributed applications che hanno lo stesso aspetto e che sembrano come le esistenti applicazioni web-based, ma con tutti i vantaggi del blockchain: la trasparenza, la sicurezza, l’integrità del processo, la velocità e più bassi costi di transazione”. In altre parole Block.one sta progettando di rendere le soluzioni basate su blochchain facilmente accessibili alle aziende.

Sarà un software aperto, ciò significa che terze parti saranno in grado di utilizzarlo per le proprie piattaforme di blockchain e di modificarlo secondo le loro esigenze dopo il lancio della rete. Il software è uno strumento molto necessario per le applicazioni decentralizzate perché promette di risolvere i problemi legati ad alte commissioni degli utenti e limitata capacità computazionale. I partecipanti che avranno almeno il 15% di EOS Token potranno costruire nuovi blockchain sul software disponibile.

È importante ricordare che non esiste un codice che sottende la base tecnica del progetto ed è ancora più un concetto che un prodotto pronto.

Caratteristiche:

La prima caratteristica importante del software EOS.IO è l’assenza di spese di transazione per gli utenti. Ciò significa che gli sviluppatori che hanno costruito il blockcain sul software possono implementare schemi di monetizzazione originali senza richiedere agli utenti di pagare.

La seconda caratteristica del software EOS.IO è la sua efficienza ed usabilità. In altre parole i fondatori di block.one assicurano una velocità elevata di transazioni (raggiungendo milioni di transazioni al secondo), aggiornamenti semplici, bassa latenza e prestazioni parallele.

La terza caratteristica importante di Block.one è la sua opinione generale di Proof-of-stake. Significa che tutti i possessori di token hanno la possibilità di produrre i blocchi o di selezionare i produttori di blocchi tramite il sistema di voto. I blocchi possono essere prodotti proporzionalmente ai voti ricevuti.

La quarta caratteristica importante è che il prodotto dell’azienda è il software, non una nuova piattaforma di blockchain. Solo i possessori di token potranno lanciare nuovi blockchain a seconda delle loro esigenze.

Caratteristiche della ICO di Block.one:

Indipendentemente da diverse dichiarazioni dubbie presenti nel Whitepaper, Block.one è riuscito a diventare il numero 2 tra le ICO a raggiungere un record nella quantità di fondi raccolti. Il pubblico ha deciso di investire nel progetto, sapendo che le entrate della ICO appartengono a Block.one e verranno utilizzate a sua esclusiva discrezione. Ricordando che Block.one è un’azienda registrata ale Isole Cayman, si può mettere in discussione la credibilità del progetto e dei piani dei suoi fondatori. L’identità degli sviluppatori è anche discutibile. Sebbene i nomi del CEO e del CTO siano a disposizione del pubblico, è invece poco chiaro, chi effettua il lavoro sul lato tecnico del progetto. Se non fosse per la febbre sul criptomercato, bisognerebbe pensarci due volte prima di investire milioni in questa impresa.

Allora perché Block.one è riuscita a decollare?

  1. Una delle principali ragioni per cui il progetto è riuscito a raccogliere 185 milioni di dollari in soli cinque giorni è la soluzione innovativa del software. Il nuovo software di Block.one suggerisce delle soluzioni uniche e non ha concorrenti ad oggi.
  2. Un altro motivo per cui gli investitori si sono interessati alla EOS.IO è che il potere computazionale e l’archiviazione su una rete di blockchain costruita con il software verrà  assegnato in proporzione alla quantità di token che ogni utente particolare detiene. Quindi la capacità di memorizzazione di un partecipante è uguale alla percentuale dei token che egli detiene.
  3. Block.one ha deciso di lanciare una vendita a lungo termine dei token a differenza di molte delle altre ICO, che durano alcuni giorni o settimane. La ICO di Block.One funzionerà per quasi un anno. Questo darà ai partecipanti l’opportunità di acquistare i token EOS in qualsiasi momento. Questo è stato usato come uno dei maggiori punti di forza della ICO durante la campagna di PR, i fondatori del progetto lo caratterizzano come “uno dei più vasti progetti di distribuzione di token lanciati fino ad oggi”.
  4. La distribuzione dei token è anche equa, dal momento che il 90% passerà ai contributori e il 10% alla società block.one. Il lungo periodo di vendita darà ai partecipanti la possibilità di stimare il progetto . Anche se bisogna sapere che il prezzo dei token non è fisso e il cambiamento sarà difficile da prevedere, perché sarà correlato ai prezzi di mercato.
  5. Block.one prevede l’utilizzo dei fondi raccolti per costruire un’ulteriore attività di consulenza di blockchain e per sviluppare altri software open source per applicazioni decentralizzate.



RELATED ARTICLES
RECOMMENDED ICOS